JungleWave Camp

 

EDIZIONE 2017

17884441_1875180399425390_5508234633533171591_n

Link alle preiscrizioni: https://goo.gl/NsIJ9s
Link alla liberatoria: https://goo.gl/KAEjeE
Link “FAQ & HINTS”: https://goo.gl/DmfWBO

PROGRAMMA:

Per la sua terza edizione il JWC17 si amplia di un nuovo giorno e delle esperienze che potrete vivere! Tra le attività praticabili in natura, oltre al parkour, avremo delle sessioni di yoga e slack-lining preparate per noi da esperti nelle rispettive discipline, e gli immancabili laboratori di metodo naturale, incentrati su tutte le attività che ci hanno sempre ispirato: bouldering (arrampicata sui sassi), allenamento tramite l’utilizzo di attrezzi non convenzionali, combattimento e difesa personale.

La vera novità sarà l’escursione di due giorni ad aprire il JWC17: finalmente potremo dedicarci all’esplorazione dei boschi e delle montagne che ci hanno sempre accolto nel loro maestoso e severo ambiente.
Se Il parkour è la disciplina che ci insegna a spostarci, farlo su grandi distanze e su territori impervi può essere considerato alla stregua di un grande percorso? Durante la nostra escursione, avremo modo di affrontare diversi temi, godendoci il tempo passato insieme.

Se non hai mai praticato il parkour non devi preoccuparti, ogni giorno saranno organizzate delle stazioni per chi vuole avvicinarsi alla disciplina e muovere i primi passi! Sono anche previste anche delle attività pensate ad hoc per tutti i piccoli atleti dai 6 ai 13 anni (in questo caso è obbligatoria la presenza di un adulto accompagnatore raggiungibile in Valbondione)!

Tutte le attività inizieranno indicativamente alle ore 10:00 e termineranno alle ore 18:00, le pratiche di registrazione avverranno dalle ore 12:00 alle ore 13:00 di giovedì 29 Giugno e dalle ore 9:00 alle ore 10:00 di sabato e domenica di fronte all’ufficio turistico di Valbondione (via Beltrame 34), è caldamente consigliato non arrivare a ridosso dell’orario di inizio attività.

Portati avanti ed evita le code, stampa e compila questo modulo di scarico responsabilità/privacy, se sei minorenne ricorda che devi portare anche una copia del documento di identità del genitore/tutore che lo ha firmato:
https://goo.gl/KAEjeE

Questi e altri dettagli verranno comunicati sulla pagina facebook dell’evento: https://www.facebook.com/junglewavecamp

JUNGLE HIKING 29 e 30 GIUGNO (ATTENZIONE, GIORNATE CON PARTECIPANTI A NUMERO CHIUSO)
GIOVEDI’ 29/06
12:00 – 14:00 Accettazione e registrazione
14:00 – 18:00 Escursione sul monte Coca / Lago di Coca
dalle 18:00 a seguire: Sistemazione presso il rifugio Coca, attività in loco, cena e pernottamento al rifugio.

VENERDI’ 30/06
09:00 – 13:00 Colazione presso il rifugio Coca ed escursione verso le cascate del Serio (seconde più alte d’Europa)
13:00 – 17:00 pranzo presso il rifugio Curò e rientro a Valbondione
17:00 – 18:00 attività presso il palazzetto

SABATO 01/07
09:00 – 10:00 Accettazione e registrazione
10:00 – 13:00 allenamento in natura
14:00 – 17:30 allenamento in natura

DOMENICA 02/07
09:00 – 10:00 Accettazione e registrazione
10:00 – 13:00 allenamento in natura
14:00 – 17:30 allenamento in natura

TI CONSIGLIAMO, PRIMA DI CONTATTARCI VIA MAIL PER EVENTUALI RICHIESTE, DI LEGGERE LE INFORMAZIONI RIPORTATE A QUESTO LINK CHE VERRANNO AGGIORNATE DI VOLTA IN VOLTA CERCANDO DI RISPONDERE A TUTTE LE VOSTRE DOMANDE:
https://goo.gl/DmfWBO

 

Prossimamente….

17917706_1875183999425030_9000502650301448141_o

 

 

JungleWave CAMP è un progetto/evento per far conoscere e applicare il metodo JungleWave e parkour in Natura!

La location sono le affascinanti cascate del Serio che faranno da cornice agli allenamenti in ambiente naturale, selvaggio, lontani dal cemento e dal caos quotidiano.
In questi 2 giorni si potrà praticare Parkour e in parallelo creare un area di fusione in cui svilupperemo un metodo di allenamento specifico: “JUNGLEWAVE”. Grazie a questo “metodo” metteremo a confronto i praticanti con nuovi stimoli e idee,  cercando di creare momenti di condivisione e sperimentazione motoria.

Il nostro secondo intento, tramite JungleWave CAMP, è quello di promuovere la zona di Valbondione il più possibile, affinchè la favolosa pietraia con i suoi blocchi venga riconosciuta come luogo perfetto per la pratica di queste discipline. Ma attenzione, JungleWave Camp non è solo un luogo o un allenamento, è un’esperienza di crescita e sfida personale.

LE DISCIPLINE

PARKOUR: Abbreviato in PK, è una disciplina metropolitana e non, nata in Francia agli inizi degli anni ‘80. Consiste nel superare qualsiasi genere di ostacolo, all’interno di un percorso, adattando il proprio corpo all’ambiente circostante . I primi termini utilizzati per descrivere questa forma di allenamento furono “arte dello spostamento” (art du déplacement) e “percorso” (parcours)
JUNGLEWAVE: E’ un metodo di allenamento che prende ispirazione dal “METODO NATURALE” o “HEBERTISMO”. Consiste nell’allenarsi riproducendo tutta la gamma di movimenti tipici della nostra specie (come correre, saltare, muoversi in equilibrio, arrampicare, ecc..) e avendo come obbiettivo uno sviluppo fisico completo. Il metodo “Junglewave” fonde Parkour e Metodo Naturale ottenendo così una disciplina ancora più completa, stimolante ed efficace.

In ambiente selvaggio, l’ascolto verso sé stessi è favorito dalla quiete circostante e da una riconnessione con i cicli “naturali”, che acutizza i sensi.

JungleWave è adattamento del metodo di educazione fisica del Parkour, di cui mantiene tutte le contaminazioni, da quelle marziali, al metodo naturale di G. Hébert, e addirittura dalla danza. Queste ultime trovano uno spazio di rielaborazione e di espressione maggiore e più diversificato rispetto a quanto accade nella pratica “ordinaria”.

In città infatti, forze ordinatrici e accentratrici fanno da padrone e agiscono in ogni campo, non ultimo quello del movimento. L’industria del fitness ne è esempio lampante, caratterizzato dalla creazione di pacchetti standard che rinchiudono il benessere psicofisico in “confezioni” patinate e attraenti, atte ad essere consumate e subito abbandonate.

Il praticante di Parkour stesso, in città si trova a dover lottare costantemente contro l’adattamento ad un ambiente statico e regolare, rischiando di adagiarsi e autolimitarsi nella pratica della disciplina.

JungleWave, per sua stessa nascita si sviluppa su un territorio mutevole, che riflette perfettamente la caoticità tipica del movimento stesso.

In questo modo i praticanti sono continuamente spinti a esplorare, interrogarsi e rielaborare gli approcci al proprio habitus mentale e alle proprie zone di comfort. Non servirà più pensare all’economia dei movimenti, alla loro completezza o pulizia poiché esse emergeranno dall’adattamento al caos motorio.

JungleWave è metodo di allenamento generico che coinvolge l’insieme mente-corpo-spirito atto a rendere il praticante sempre pronto ad affrontare qualunque situazione. Questo, nel rispetto delle diversità individuali e mirando a far crescere la persona e non solo l’atleta, eliminando pregiudizi, preconcetti e contenere la tirannia dell’ego.

E’ olistico e adattativo (adattamento come fonte primaria di evoluzione e di selezione naturale), progressivo, scalabile, equilibrato, generico e non specializzato, rispetta le diversità naturali di ogni praticante e l’integrazione mente/corpo/spirito alla ricerca dello sviluppo completo di tutte le componenti organiche, coordinative, intellettive e morali.